5G e radiazioni

Le autorità competenti del DATEC in materia di radiazioni non ionizzanti sono l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) e l’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM).

La Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) attribuisce le concessioni per le frequenze liberate dal Consiglio federale per l’utilizzo con la telefonia mobile. Le autorità competenti del DATEC per le domande sulle radiazioni non ionizzanti sono l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) e l’Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM):

- L’UFAM tratta le questioni legate alle radiazioni delle antenne di telefonia mobile e agli effetti sulla salute. Le disposizioni esecutive sono sancite nell’ordinanza sulla protezione dalle radiazioni non ionizzanti (ORNI). I valori limite contenuti nell’ORNI sono vincolanti su tutto il territorio nazionale e per tutte le tecnologie.

- L’UFCOM verifica che servizi, apparecchi e applicazioni di comunicazione senza filo utilizzino le frequenze ad essi destinate e elabora il piano nazionale di attribuzione delle frequenze (PNAF). L'UFCOM pubblica la mappa delle antenne di telefonia mobile servendosi dei dati forniti dagli operatori. In qualità di autorità di vigilanza, l'UFCOM veglia al rispetto del diritto in materia di telecomunicazioni e delle concessioni. In caso di violazione del diritto o delle concessioni, l’UFCOM può prendere esso stesso delle misure o proporre alla ComCom di adottare misure adeguate.  

Ultima modifica 28.11.2019

Inizio pagina

https://www.comcom.admin.ch/content/comcom/it/pagina-iniziale/temi/telefonia-mobile/5g-und-strahlung.html