Sviluppo della disaggregazione

Sviluppo del numero delle linee disaggregate in Svizzera

TAL in CH 2018
Fonte: Swisscom

La disaggregazione della rete locale permette agli operatori alternativi di fornire i servizi di telecomunicazione ai propri clienti, affittando presso Swisscom le linee d’accesso in rame e gestendole fino all’utente finale.

Dopo aver permesso di incoraggiare in ampia misura la concorrenza sul mercato degli accessi DSL dopo la sua introduzione nel 2007, la disaggregazione è in costante diminuzione da diversi anni. A fine 2018, il numero delle linee disaggregate, che a metà 2012 raggiungeva circa 315 000 unità, ne contava meno di 90 000. Le linee totalmente disaggregate («full access») costituiscono quindi meno del 3 % di tutte le linee a banda larga in Svizzera.

Ciò si spiega, da una parte, con le offerte degli esercenti delle reti via cavo e con l'utilizzo progressivo dei collegamenti in fibra ottica, che aumentano la concorrenza sul piano infrastrutturale e, dall'altra, con un interesse crescente dei clienti nei confronti delle offerte combinate (telefonia, Internet e TV digitale), che pesa sulla tecnica della disaggregazione, ormai non più adatta poiché non permette di offrire velocità significative.

Ultima modifica 23.05.2019

Inizio pagina

https://www.comcom.admin.ch/content/comcom/it/pagina-iniziale/documentazione/fatti-e-cifre/banda-larga/sviluppo-della-disaggregazione.html